Infratel Italia svolge con cadenza periodica una consultazione pubblica per l’aggiornamento della mappa della disponibilità di connettività a Banda Ultralarga offerta dagli operatori di telecomunicazioni, al fine di individuare le aree in cui gli operatori non sono finora intervenuti con i propri programmi di infrastrutturazione né hanno interesse a farlo entro i prossimi tre anni (aree in condizioni di “fallimento di mercato”) e conseguentemente identificare le aree geografiche che saranno successivamente interessate dalle misure di aiuto di cui alla “Strategia Italiana per la Banda Ultra Larga” approvata con Deliberazione dal Consiglio dei Ministri il 3 marzo 2015.

La consultazione si svolge in conformità al punto 78 degli “Orientamenti comunitari relativi all’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a Banda Larga ” (2013C-25/01) ed è quindi finalizzata ad una chiara individuazione delle aree geografiche ammissibili per gli interventi pubblici, ottimizzando l’impiego delle risorse disponibili e riducendo al minimo potenziali distorsioni della concorrenza.