19 settembre 2018

Mercoledì 19 settembre a Roma presso Palazzo Valentini l’Ad di Infratel Domenico Tudini è intervenuto al seminario promosso da Uncem, Unione Nazionale Comuni Comunita’ Enti Montani “La banda ultralarga e l’Agenda digitale nelle aree interne e montane del Paese. Sfide e opportunità per vincere il digital divide”.

Erano presenti Marco Bussone Presidente nazionale Uncem, Michele Pianetta  Vicepresidente Anci Piemonte, Teresa Alvaro Direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, Andrea Falessi  Direttore relazioni esterne Open Fiber, Gianluca Mazzini  Direttore generale Lepida, Luca Lo Bianco  Direttore scientifico Fondazione Montagne Italia, Umberto De Julio  Presidente Anfov Associazione per la Convergenza nei servizi di Comunicazione, Michelangelo Suigo  Head of Governmental & Institutional Affairs – Vodafone Italia, Giulio Di Giacomo  Responsabile Rapporti con le Istituzioni Locali Tim e Sabina Strazzullo  Responsabile Relazioni istituzionali Wind Tre.

Le comunità montane, ha dichiarato Domenico Tudini, sono le aree dove concentrare i nostri sforzi perché rappresentano le zone più depresse dal punto di vista infrastrutturale.  C’è stato un grandissimo intervento pubblico con il piano Bul, ha affermato l’Ad di Infratel, che avrà un grande impatto sulla disponibilità di fibra nel Paese. Sarà un’occasione di sviluppo per il territorio e questo sarà avvertito in particolare nelle comunità montane.