Intervento a Concessione

Al fine di dare operatività alla Strategia per la Banda Ultralarga, adottata dal Governo, Infratel – quale soggetto attuatore su incarico del Ministero dello Sviluppo economico – ha indetto una procedura ad evidenza pubblica con la pubblicazione (previa approvazione della Commissione europea) dei primi tre bandi di gara per la costruzione e successiva gestione in concessione di una rete pubblica a banda ultralarga.

Sono state avviate, in particolare, le seguenti gare:

  • Gara 1 per le regioni Abruzzo, Molise, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Veneto
  • Gara 2 per le regioni Piemonte, Val d’Aosta, Liguria, Friuli-Venezia Giulia, Provincia autonoma di Trento, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata e Sicilia
  • Gara 3  per le regioni Calabria, Puglia e Sardegna.

Le tre gare, le cui procedure di evidenza pubblica sono aggiudicate in conformità con il codice degli appalti, sono state aggiudicate a Open Fiber S.p.a. (di seguito “Open Fiber”), le prime due a giugno e novembre 2017 e la terza ad aprile 2019.

Il Concessionario si occuperà della progettazione, costruzione e gestione dell’infrastruttura passiva, che sarà messa a disposizione, in modalità wholesale e a prezzi definiti da AGCOM, degli operatori TLC, che erogheranno i servizi finali a cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Nella presente relazione si descrive lo stato di avanzamento del Piano strategico per la banda ultralarga (a partire dalle procedure di gara) e le sue cinque fasi operative principali: la progettazione definitiva, la progettazione esecutiva, l’esecuzione dei lavori, il collaudo e l’avvio dei servizi.

Scarica il report sullo stato di avanzamento.